Come riprodurre un certo stile con le porte interne di casa

Moderno

Un arredo di tipo moderno è essenziale e molto minimal, preferendo l’austerità all’abbondanza di decori, ninnoli e suppellettili vari. L’essenzialità di questo stile la si trova anche nella scelta dei colori che devono essere preferibilmente chiari in modo da creare continuità soprattutto nelle stanze multifunzionali come l’open space dove si fondono sala e angolo cottura insieme. Lo stile moderno lascia anche spazio a una grande porta scenografica, magari realizzata con il vetro.

Shabby chic

Se quello che volete a casa vostra è uno stile un po’ provenzale shabby chic, allora vi servono le porte interne Roma in legno anticato. Questo stile predilige oggetti di recupero: mobili antichi riportati in auge grazie a un trattamento come la verniciatura. Il legno anticato è il materiale perfetto da accostare a un arredo di questo tipo.

Classico

Uno stile classico è quello che fa al caso vostro se siete alla ricerca di un arredo che duri a lungo nel tempo, oltre le mode passeggere. Un arredo di questo tipo deve essere principalmente in legno o finto tale, meglio se di un colore un po’ neutro come può essere il nocciola chiaro tipico del frassino. Le porte interne Roma dovrebbero essere di questo tipo. Le porte in stile classico possono anche avere degli intarsi o degli inserti anche realizzati con un materiale diverso, come il vetro ad esempio.

Nordic

Uno stile che negli ultimi anni ha visto un grade apprezzamento è di certo quello nordico, anche grazie all’avvento di una famosa catena di arredo svedese che ha reso noti e popolari i concetti dell’arredo dei Paesi del nord Europa. Il legno la fa da padrone in una casa così che deve anche puntare sullo sfruttamento massimo degli spazi, grazie a un colore che inganna l’occhio: il bianco. Allora preferite porte interne in legno chiaro sbiancato, che può anche essere riprodotto con il laminato, per poi magari avere la possibilità di sbizzarrirvi con un pezzo di design particolare.