Domande & risposte più frequenti in merito alle ambulane private

Perché un paziente dovrebbe voler cambiare struttura?

Sono diversi i motivi che possono spingere un paziente a voler cambiare la struttura del suo ricovero. Molto pesos un paziente si trova lontano da casa sua per via di una mancanza di posti letto e la situazione rende difficoltose e sporadiche le visite da parti di parenti e amici. Altri pazienti preferiscono andare in una struttura di loro conoscenza dove sono già stati ricoverati e conoscono già il personale. In altri casi, capita che il paziente non sia soddisfatto del trattamento che sta ricevendo.

Con che mezzo avviene il trasporto?

Tutti questi motivi sono però ragioni di tipo personale poiché non hanno niente a che fare con questioni mediche. Per tale ragione, il trasporto non può avvenire con le ambulanze pubbliche del 118 che devono restare libere per poter intervenire in caso di emergenza. Si deve contattare una società di ambulanze private Roma.

Chi paga il trasporto con l’ambulanza privata?

In questo caso, i costi relativi al trasporto con l’ambulanza non sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale ma sono a carico del singolo che deve pagare la società se vuole cambiare ospedale o clinica. Tutti gli oneri anche organizzativi sono del paziente o di chi ne fa le veci, come può essere il famigliare più stretto.

Quali sono le dotazioni a bordo di un’ambulanza privata?

A parte le differenze che riguardano la gestione dei costi, non ci sono differenze in merito alle dotazioni che ci sono a bordo delle ambulanze private Roma e quelle pubbliche. In questi mezzi sono presenti tutti i medicinali generici che possono servire per prestare soccorsi. Sono presenti anche i kit per intubare, l’elettrocardiogramma e anche siringhe, flebo etc.

Chi si assume le responsabilità in caso di problemi?

Nel caso in cui dovessero esserci complicazioni durante il trasporto con le ambulanze private Roma, le responsabilità sono sempre del paziente o di chi ne fa le veci che è tenuto a firmare una lettera di auto dimissioni dall’ospedale prima di potersene andare.